Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
D‘AVERSA: Bologna superiore in tutto. Mihajlovic: Vittoria fondamentale
D’AVERSA:

Il commento a caldo dei due allenatori, D’Aversa e Mihajlovic, e di capitan Bruno Alves (espulso) al termine di Bologna-Parma (4-1).

D’AVERSA: “C’è rammarico e dispiacere, dobbiamo prenderci tutti quanti, io per primo, le nostre responsabilità. Ci sta perdere, ma non in questa maniera. Non vogliamo crearci alibi, il Bologna ci è stato superiore in tutto. Il nostro destino è ancora nelle nostre mani, bisogna ricaricare le pile, anche se non è semplice dopo una sconfitta così pesante, però nella prossima partita dovremo entrare in campo col massimo spirito per cercare di portare a casa il risultato, ma soprattutto per raggiungere il nostro obiettivo.

MIHAJLOVIC: “Abbiamo un grande gruppo, chi ha giocato al posto degli assenti ha fatto una grande partita. Non siamo ancora salvi, ma è una vittoria fondamentale, godiamocela.
Sono molto contento dei cori dei tifosi che mi chiedono di restare; il merito è dei giocatori. Giochiamo sempre per vincere, è una questione di mentalità e i punti che abbiamo ottenuto nell’ultimo periodo non sono un caso”.

BRUNO ALVES: “Io ho cercato di fare del mio meglio - prosegue - Non ho reagito nella maniera migliore questa volta, ma non mi piace neanche quando un calciatore resta a terra e simula di aver avuto un infortunio. So che la mia reazione non è stata positiva, mi prendo le mie responsabilità. Non giudico l‘operato dell‘arbitro che ha fatto del suo meglio e mi prendo le mie responsabilità per quello che è successo. Noi lavoriamo duramente ogni settimana - prosegue - i calciatori sono sempre gli stessi. Nel calcio ci sono i momenti positivi e quelli negativi. In questi momenti è importante guardare e dare il meglio di sé stessi, pensando alle prossime partite. Io penso che la squadra lavori allo stesso modo dall‘inizio, i tifosi ci hanno sempre sostenuto e penso che continueranno a farlo anche in questo momento”.