Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
D‘AVERSA: «Dispiace per gli infortuni ma ho una rosa ampia. Cittadella pericoloso»
D’AVERSA:

Nel pomeriggio, nella sala stampa del Centro Sportivo di Collecchio, Roberto D’Aversa ha parlato della sfida contro il Cittadella, in programma domani sera al Tardini (ore 21). Il tecnico ha avvisato la squadra delle insidie che nasconde la partita, perché di fronte c’è un avversario specializzato nelle vittorie in trasferta (9). Ecco le sue parole:

LA CONDIZIONE: “Se vediamo come siamo andati negli allenamenti stiamo bene, poi è il campo che deve dimostrarlo. Oggi Dezi si è allenato regolarmente, Siligardi non c‘era per una forma influenzale, vedremo se migliorerà tra oggi e domani”.

GLI INFORTUNATI: “Spiace avere giocatore non disponibili, ma ho una rosa ampia e competitiva che mi permette di poter affrontare le gare nonostante le assenze, poi chi gioca lo fa perché lo merita e non perché mancano altri: chi scenderà in campo non farà avvertire l‘assenza degli infortunati”.

LE DIFFICOLTA’: “Siamo consapevoli delle difficoltà che può portare questa partita: tra le tre fatte in casa è quella più difficile, perché avremo di fronte la squadra che ha fatto più vittorie fuori casa finora in campionato. Il Cittadella fa un gioco che sfrutta molto le verticalizzazioni, è una squadra molto aggressiva che bada molto al sodo ed è allenata da un buon tecnico. L‘unico nostro pensiero è quello di scendere in campo con l‘umiltà e la compattezza vista nelle nelle ultime due gare”.

L’AVVERSARIO: “Il Cittadella sfrutta benissimo il fatto che la squadra di casa cerchi di fare la partita, per giocare sulle eventuali ripartenze; si può pensare che questa sia una gara semplice ma non lo è affatto. Vengono da una sconfitta pesante, vorranno cancellarla”.

LA STRATEGIA: “Dobbiamo capire i momenti della partita, loro sono bravissimi a pressare alti, dovremo intuire quando è il momento di giocare la palla o di fare cose diverse, i ragazzi si stanno esprimendo molto bene in questo momento, collaborano molto in entrambe le fasi: non dovremo concedere loro l‘attacco della profondità perché sono abili nelle ripartenze e stare anche attenti sulle seconde palle”.

L’ACQUISTO DEL CENTRO SPORTIVO: “Credo sia molto importante avere una struttura del genere, quindi dobbiamo ritenerci molto fortunati di poterla sfruttare al meglio e di poter lavorare in tutte le condizioni”.

CALAIO’: “Fisicamente sta molto bene, ma credo sia fondamentale la condizione mentale, lo dimostra il fatto che nonostante il rigore sbagliato contro il Frosinone ha continuato a giocare facendo una grande partita”.

L'articolo D’AVERSA: «Dispiace per gli infortuni, ma ho una rosa ampia. Cittadella pericoloso» proviene da SportParma.