Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
PAGELLE: centrocampo appannato Gervinho in ombra
PAGELLE:

Le pagelle di Parma-Milan: in copertina la prova di Iacoponi che non ha concesso nulla a Piatek. Da rivere il centrocampo dove Brugman non ha convinto.

SEPE 6 Nel primo tempo si oppone ad un diagonale di Kessie e ad un altro di Chalanoglu. Nella ripresa ordinaria amministrazione, fino al gol della sconfitta.

DARMIAN 5,5 Un rimpallo lo condanna in occasione del gol vittoria dei rossoneri; serviva più malizia. Ha saputo soffrire in fase difensiva e spingere quando aveva l‘occasione.

IACOPONI 6,5 Un muro invalicabile per tutta la partita che non perde un contrasto; l‘unico a saltarlo è stato Suso nel finale.

BRUNO ALVES 6 Dirige la fase difensiva parlando molto e spronando tutti i compagni di reparto. Qualche imperfezione quando si tratta di impostare.

GAGLIOLO 6 I dribbling e le finte di Suso non lo mettono mai in difficoltà. Presidia la fascia sinistra con cattiveria e determinazioni, i suoi ingredienti migliori.

HERNANI 5,5 L‘avvio di gara è disastroso perché sbaglia diversi passaggi che espongono la difesa a grossi rischi. Cresce alla distanza, ma fatica sempre a trovare spazi in mezzo al campo.

BRUGMAN 5 Perde decine di palloni e raramente riesce a dare un equilibrio al centrocampo, oltre a esporre la difesa alle incursioni centrali dei rossoneri.
(26‘ st) Cornelius 6 Irrobustisce l‘attacco e apre spazi.

BARILLA‘ 5 Il solito lavoro oscuro, tutto pressing e corsa. Eppure su Kessie e Suso è spesso in ritardo ed è costretto ad inseguire.
(18‘ st) Grassi 6 Fa legna in mezzo al campo e protegge la difesa maggiormente rispetto a Brugman.

KULUSEVSKI 6 Meno appariscente rispetto alle ultime uscite, ma anche poca profondità e poca destrezza negli spazi stretti in cui era necessaria maggiore qualità.

KUCKA 6 Si sacrifica per tutta la partita facendo la spola tra attacco e centrocampo. Fa densità in mezzo al campo, sgomita con chiunque capiti dalle sue parti, ma non vede mai la porta.

GERVINHO 5 La marcature e le chiusure di Conti lo tengono sempre ai margini della partita. Cambia musica nella ripresa ma non il risultato finale.
(42‘ st) Sprocati ng.

ALL. D‘AVERSA 6 Le intenzioni sono buone, squadra stretta e ripartenze, il problema è che a centrocampo non c‘è filtro, non c‘è qualità, e in attacco manca un attaccante di peso (causa infortuni).