Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
GIAMPAOLO: Parma squadra organizzata attenzione alle palle inattive
GIAMPAOLO:

La vigilia di Sampdoria-Parma nella parole di Marco Giampaolo, tecnico dei blucerchiati che vanno a caccia del quarto risultato utile tra campionato e Coppa Italia.

CONTINUITA’: “Ripartiamo da un pareggio importante (contro la Lazio) con un gol che è un colpo di genio di Saponara, anche perché significa aver dato continuità ai nostri risultati e soprattutto aver sfatato un campo che ci aveva portato sempre male, dove non c’era mai stata storia. Da lì ripartiamo per continuare a migliorarci”

IL PARMA: “Fino ad oggi ha fatto un percorso importante. Mi ricordo l‘amichevole estiva, ma non è più quella squadra. Ha fatto risultati in trasferta su campi difficili come qui a Genova, Milano e Torino. È una squadra che ha il suo tipo di organizzazione, brava a sfruttare le sue caratteristiche. È una partita dura dove ci sarviranno qualità e pazienza; e dovremo stare attenti sulle palle inattive”.

IL VAR: “Sono ancora convinto che il VAR sia una garanzia. Poi possono esserci anche valutazioni diverse. Tutti possono sbagliare, ma l‘importante è lavorare per migliorare e ridurre gli errori. Nessuno è esente da colpe. L‘atteggiamento migliore è quello di valutare gli errori per poi correggergli. Il Var è comunque un salto di qualità importante, le porcate che si facevano una volta non si possono più fare”.

BARRETO E SALA: “Barreto si è allenato in questa settimana e sarà a disposizione. Defrel sta bene, è recuperato. Bereszynski invece dovrà stare fermo per un po’, al suo posto giocherà Sala di cui ho tanta fiducia. E’ una ragazzo con tanta qualità, ha bisogno di fiducia anche dall‘ambiente; lo sostengo fortemente, lui è forte e deve sentire la fiducia. Io un debole per Sala l‘ho sempre avuto, con le sue qualità tecniche ce ne sono pochi, forse solo Cancelo”.

 

 

(Foto di Lorenzo Cattani)