Privacy | Cookie policy        
HOMESerie A 2020/21CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2019/2020 2018/2019 2017/2018 2016/2017 2015/2016 2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
PAGELLE: mediocrità diffusa si salvano Brugman e Hernani

Le pagelle di Torino-Parma di Sportparma sono affidate alla penna di Antonio Boellis.

E’ stata un’altra serata all’insegna delle mediocrità che ha sancito la retrocessione matematica in serie B del Parma. Pochissime le sufficienze, Brugman e Hernani. Male il tridente offensivo, pericoloso solo una volta con Cornelius. I cambi di D’Aversa non incidono sull’esito della partita.
Ecco le pagelle dei crociati dopo la sconfitta di Torino (1-0):


SEPE 5,5 Sul finire di primo tempo sbaglia un‘uscita che spalanca la porta a Bremer (colpo di testa fuori). Un‘altra incertezza nella ripresa su un tiro innocuo di Belotti. Sul gol di Vojvoda non ha colpe.

LAURINI 5,5 Gestisce bene i momenti di pressione e si fa trovare sempre pronto. Paga a caro prezzo l‘unica sbavatura dell‘incontro, cioè l‘incursione e l‘assist di Ansaldi sul gol dell‘1-0.
(30‘ st) Busi 5,5 La sua freschezza non aggiunge nulla alla partita.

B. ALVES 5,5 Titolare dopo 3 mesi: attento, sicuro e deciso, tranne sul gol del Toro (Ansaldi va via troppo facilmente). I suoi centimetri sono molto utili per disinnescare i cross che arrivano in area di rigore.

DIERCKX 5,5 Un cartellino giallo dopo 9 minuti (fallo su Belotti) lo costringe a disputare un partita prudente, d‘altronde Belotti è un cattivo cliente.
(1‘ st) Gagliolo 5,5¬†Fa il suo ma non basta.

PEZZELLA 5 Per un tempo, il primo, è il padrone della fascia sinistra, anche se i suoi cross non arrivano mai a destinazione. Sul gol del Toro si perde la marcatura di Vojvoda.

GRASSI 5 Sempre in pressione sul portatore di palla. Ordinato e volenteroso, a differenza della fase offensiva a cui non riesce a dare inventiva e sostanza.
(30‘ st) Brunetta 5,5 Si vede poco.

BRUGMAN 6,5 Trenta minuti di qualità, sempre nel vivo del gioco, con autorità e giocate intelligenti.
(32‘ pt) Kurtic 5,5 L‘impatto sulla gara non è dei migliori, cresce alla distanza, più deciso ed efficace nella fase di interdizione.

HERNANI 6 Spirito combattivo, corsa e inserimenti offensivi. Si sgonfia nel secondo tempo sotto la pressione granata, ma è comunque il più lucido ed efficace.
(39‘ st) Pellè ng.

KUCKA 5 Al rientro dopo l‘infortunio, non è brillante e lucido nelle giocate; soffre la fisicità dei difensori avversari. Meglio quando torna a fare il centrocampista, ma ormai è tardi.

CORNELIUS 5 Non si sottrae alla battaglia, ma non riesce mai a sfondare o mandare in rete i suoi compagni di reparto. Un colpo di testa alto di poco nel primo tempo, è l‘unico pericolo creato alle parti di Sirigu.

GERVINHO 5 Meno abulico rispetto alle ultime prestazioni, ma comunque non lascia il segno, in nessun modo. Zero tiri in porta e zero dribbling.

ALL. D‘AVERSA 5 Un film già visto troppe volte: primo tempo dignitoso, senza concedere nulla all‘avversario; ripresa incerta e condita dal solito svarione difensivo che è costato la ventesima sconfitta stagionale.

 

L'articolo PAGELLE: mediocrità diffusa, si salvano Brugman e Hernani proviene da SportParma.