Privacy | Cookie policy        
HOMESerie A 2019/20CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
Parma beffa colossale: l‘Inter rimonta e vince in 3 minuti

Una beffa colossale, la vittoria e i 3 punti vanno all’Inter che per oltre un’ora rischia seriamente di affondare, ma alla fine viene graziata da un Parma bello e avvincente, soprattutto nel pimo tempo, passato in vantaggio con Gervinho ma incapace di chiudere la gara con Cornelius e Kulusevski (su quest’ultimo ci sarebbe un rigore sospetto). Finisce 1-2, una sconfitta amarissima e immeritata.

Parma col 4-3-3, Inter col 3-4-1-2. Due filosofie differenti, ma per vedere l’Inter bisogna aspettare la seconda metà del secondo tempo, complice il calco fisico del Parma e la fortuna.

Il primo tempo è un film d’azione, condito da “inseguimenti”, “sparatorie”, gol fatti e gol clamorosamente mancati. Parte più decisa l’Inter che in 7 minuti crea tre occasioni con Martinez due volte e con Godin che di testa trova l’angolino e la testa di Dermaku che salva. Il Parma è paziente e aspetta il momento giusto per azzannare la preda, ma all’11’ si divora un’azione clamorosa con Gervinho che spreca da ottima posizione una perfetta triangolazione Kulusevski-Laurini.
Passano 5 minuti e arriva il gol: Kucka (primo tempo sontuoso) lancia Gervinho il quale si invola sulla sinistra, supera D’Ambrosio e mette a sedere Candreva, entra in area e con un diagonale rasoterra firma l’1-0. L’Inter fatica a reagire come dovrebbe (Godin sfiora il palo di testa) tant’è che al 26′ Cornelius spreca l’impossibile, cioè un’altra discesa di Gervinho e un assist al bacio, solo davanti al portiere, ma il tiro finisce in curva; e al 41′ è ancora il danese a impensierire Handanovic con un sinistro al volo (cross di Kurtic) che termina fuori di poco.

Nella ripresa ti aspetti la reazione veemente dei nerazzurri e invece la squadra di Conte nei primi 10 minuti, oltre al dominio territoriale, non va oltre un sinistro sbilenco di Martinez (fuori). Il Parma risponde con un altro sinistro, quello di Kulusevski, ma il risultato non cambia (fuori). Lo svedese si ripete al 14′ con un gran sinistro dal limite che costringe Handanovic al volo plastico.
La partita cresce di tono col passare dei minuti, anche perché la stanchezza e il forcing dell’Inter spacca le squadre in due.
Al 22′ rasoiata di Eriksen fuori di un niente. A circa 20 minuti dalla fine l’Inter cambia tutti e due gli esterni (dentro Moses e Young, oltre a Sanchez), si riversa nella metà campo gialloblù e si espone al contropiede. Al 35′ botta da fuori area di Sanchez e grande risposta di Sepe. Da questo momento in poi la partita cambia volta, anche perché il Parma arretra troppo il baricentro.
Al 38′ arriva il pareggio (1-1): angolo di Young, testa di Martinez e testa di Lukaku sul filo del fuorigioco. Pochi istanti dopo viene espulso Kucka per proteste, Parma in 10 e Inter ancora più convinta, tant’è che al 41′ arriva la beffa: cross di Young che pesca Bastoni, solo a un metro dalla linea di porta, colpo di testa facile e 1-2. Beffa colossale.

L'articolo Parma, beffa colossale: l’Inter rimonta e vince in 3 minuti proviene da SportParma.