Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
COMMENTO: spettacolo seducente il miglior Parma della stagione
COMMENTO:

Un Parma così bello non lo avevamo mai visto in questa stagione. Roba da stropicciarsi gli occhi. Quattro gol e seconda vittoria esterna consecutiva. Una squadra che gioca con scioltezza, matura e autoritaria, che azzanna l‘avversario al primo errore. Una squadra che fa paura e che rispolvera antiche ambizioni. Semplicemente un grande Parma. Come una torta gustosissima, ricoperta di panna e cioccolato, con al centro le 100 candeline di Calaiò (100 gol in B).

E pensare che poco meno di un mese fa, dopo la scoppola di Empoli (4-0), sul Parma si era abbattuta una bufera pazzesca, con la panchina di D‘Aversa che scricchiolava pericolosamente.
La conferma del tecnico, i confronti nelle 4 mura dello spogliatoio, i fischi, le contestazioni dei tifosi e l‘exploit di Salerno, evidentemente, hanno rappresentato il punto di svolta di una stagione fin qui vissuta sulle montagne russe. E‘ come se il viaggio all‘inferno, all‘inizio del girone d‘andata, fosse una condizione indispensabile per dare una svolta alla propria stagione.

Il Parma si è ricompattato. Si è ricostruito una nuova identità. D‘Aversa ha azzerato tutto ed è ripartito dalla base, dai suoi uomini di fiducia, tant‘è che oggi nella formazione titolare c‘erano 7 giocatori della finale playoff di Lega Pro della passata stagione. Non è un caso.

La condizione e il gioco stanno crescendo, così come alcuni giocatori che nel girone d‘andata avevano deluso, Dezi su tutti. E poi c‘è la magia Baraye: titolare dopo mesi di panchina e protagonista di una prestazione impeccabile, condita anche da due assist. E poi Iacoponi, Ceravolo, Gagliolo, Insigne, Lucarelli (traversa), Gazzola e tutti gli altri…. Il fiore cresce ed emana un profumo seducente.


(Nella foto il gol numero 100 in serie B di Emanuele Calaiò – Foto parmacalcio1913.com)

 

 

L'articolo COMMENTO: spettacolo seducente, il miglior Parma della stagione proviene da SportParma.