Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
PESCARA - PARMA 1-4 (finale)
PESCARA

PESCARA – Buon pomeriggio dallo stadio Adriatico di Pescara. Alle 15 fischio d’inizio di Pescara-Parma. Diverse le novità di formazione, a partire dagli abruzzesi che in panchina hanno il nuovo alleanatore Epifani (al posto dell’esonerato Zeman), il quale schiera i suoi con il modulo 4-2-3-1; la punta centrale è bomber Pettinari.
Diverse sorprese nell’undici titolare scelto da mister D’Aversa che conferma il 4-3-3: Lucarelli vince il ballottaggio con Di Cesare, Munari gioca davanti alla difesa (infortunati Scozzarella e Vacca), in attacco confermato Calaiò punta centrale; ma la grande novità dell pomeriggio è Baraye dal primo minuto (Da Cruz e Di Gaudio in panchina). Ampi spazi vuoti sugli spalti dello stadio Adriatico; circa 60 i tifosi crociati nel settore ospiti.
La diretta testuale dell’incontro è firmata da Vittorio Primiceri.


PESCARA – PARMA 1-4
Marcatori: pt 10′ Calaiò; st 24′ Ceravolo, 27′ Gagliolo, 34′ Bunino, 38′ Scavone.

PESCARA (4-2-3-1): Fiorillo; Crescenzi, Perrotta, Coda, Mazzotta; Valzania, Brugman; Mancuso, Falco (15′ st Bunino), Yamga (24′ st Capone); Pettinari (43′ st Cappelluzzo).
A disposizione: Savelloni, Balzano, Fornasier, Cocco, Fiamozzi, Machin, Gravillon, Carraro, Coulibaly. All. Epifani.
PARMA (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Lucarelli (31′ st Di Cesare), Gagliolo; Dezi, Munari, Scavone; Insigne (40′ st Frediani), Calaiò (23′ st Ceravolo), Baraye.
A disposizione: Nardi, Dini, Sierralta, Mazzocchi, Ciciretti, Anastasio, Barillà, Di Gaudio, Da Cruz. All. D’Aversa
ARBITRO: Illuzzi di Molfetta
NOTE: pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni. Osservato un minuto di silenzio nel ricordo di Davide Astori. Ammoniti Valzania, Gazzola, Baraye per gioco falloso; Scavone e Perrotta per proteste. Angoli 2-3 per il Parma. Recupero: pt 1′, st 4′.


PRIMO TEMPO
0′ Prima del fischio d’inizio le due squadre e la terna arbitrale hanno osservato in un minuto di silenzio nel ricordo di Davide Astori. Poi il lungo applauso dello stadio Adriatico. Parma in campo con la maglia rossa e pantaloncini neri. I crociati attaccano da destra verso sinistra. Il calcio d’inizio lo batte Calaiò.
5′ Buon possesso palla del Parma che perchè non riesce a superare la linea difensiva del Pescara.
7′ Pericolo Pescara, il primo della gara: gran destro di Brugman da circa 30 metri che sfiora l’incrocio dei pali.
11′ GOOOL PARMA Baraye tiene in campo un difficile pallone e crossa sul primo palo, di prima intenzione, dove arriva veloce Calaiò che, con una zampata vincente, porta in vantaggio il Parma. 100esimo gol in B per l’Arciere con tanto di maglia speciale esibita durante i festeggiamenti.
14′ Punizione di Falco, da circa 25 metri: sinistro a girare che si spegne di poco sopra la traversa.
15′ Cross di Gagliolo dalla sinistra, colpo di testa in corsa di Insigne, completamente fuori misura.
21′ Occasione Parma: delizioso cross di Calaiò per Dezi, sul secondo palo, ma il centrocampista scuola Napoli viene disturbato da Yamga e non riesce ad impattare col pallone nel modo giusto (a due passi dalla porta).
24′ Pescara lento nell’impostazione del gioco, il Parma è padrone del campo e gioca con scioltezza.
24′ Altra grossa occasione per il Parma: punizione di Munari, una parabola luna sul secondo palo dove sbuca la testa di capitan Lucarelli che colpisce a botta sicura, il pallone si stampa sulla traversa.
33′ Destro improvviso di Pettinari dal limite, palla in curva.
41′ Lungo lancio di Iacoponi, Lucarelli crossa dalla sinistra, Scavone anticipa tutti e colpisce di testa ma non riesce ad imprimere la giusta forza al pallone e Fiorillo para a terra.
45′ Un minuto di recupero.
46′ Fine primo tempo. Parma meritatamente in vantaggio grazie al 100esimo gol in B di Calaiò e ad una grande prova dei crociati, in ogni reparto. Pescara non pervenuto.


SECONDO TEMPO
1’Partiti, squadre in campo con gli stessi uomini e lo stesso modulo del primo tempo.
2′ Azione insistita del Parma con Baraye che prova due volte la conclusione in porta ma viene murato dalla difesa abruzzese.
7′ Primo ammonito nel Parma, è Gazzola, per un fallo da dietro su Yamga.
15′ Epifani prova a rivitalizzare i suoi con l’ingresso dell’attaccante Bunino al posto di Falco.
16′ Sinistro a girare dal limite di Insigne, fuori di pochissimo.
23′ Entra Ceravolo, fuori Calaiò.
24′ Bravo Frattali in uscita su Mancuso, decisivo.
24′ GOOOL PARMA Contropiede gialloblù, Baraye lancia Ceravolo che scatta sul filo del fuorigioco (le immagini tv dicono che è fuorigioco) e batte in uscita Fiorillo con un preciso destro nell’angolino. 0-2.
27′ GOOOL PARMA Sinistro di Ceravolo respinto da Fiorillo, sulla ribattuta il più lesto è Gagliolo che di sinistro firma il 3-0 e mette il sigillo sulla probabile vittoria.
34′ GOL PESCARA Pettinari va via a Gagliolo e conclude in porta da posizione defilata, Frattali respinge, il pallone finisce a Bunino che di sinistro trova l’angolino e segna il gol dell’1-3.
38′ GOOOL PARMA Triangolo Dezi-Ceravolo-Dezi, cross di quest’ultimo per Scavone che sul secondo palo è libero di colpire di testa e di segnare il 4-1. Parma straripante.
45′ Si giocherà per altri 4 minuti (recupero).
46′ Un po’ a sorpresa l’arbitro decide di fischiare la fine della gara. Niente recupero. Il Parma espugna l’Adriatico, è la seconda vittoria consecutiva esterna, dopo una prestazione quasi perfetta. La squadra di D’aversa ha dominato il campo e l’avversario per lunghi tratti della partita.

L'articolo PESCARA – PARMA 1-4 (finale) proviene da SportParma.