Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
PLAYOFF: la prima volta del Parma
PLAYOFF:

C’è sempre una prima volta. Nella sua secolare storia calcistica il Parma non ha mai disputato i playoff, in qualsiasi categoria. La partecipazione di quest’anno è sicuramente un evento straordinario, che richiamerà l’attenzione di migliaia di tifosi e appassionati, ma che allo stesso tempo incute un po’ di timori. I playoff del calcio, è rinomato, sono una lotteria, dove il minimo errore viene pagato a caro prezzo.
A dire il vero sono soltanto tre i campionati disputati dai crociati che prevedevano i playoff: la serie B della stagione 2008-09 (secondi in classifica), la serie D dello scorso anno (primi in classifica) e il campionato attuale. Al terzo tentativo, dunque, il Parma e i suoi tifosi potranno assaggiare il gusto variegato dei playoff, tra rischi, trappole ed entusiasmo contaminante.
Nulla a che fare con lo storico spareggio del 1978 a Vicenza, contro la Triestina, che valse la promozione in serie B. Altri tempi, il calcio è cambiato e oggi per tornare nel calcio che conta bisognerà giocare 6 partite, 2 delle quali ad eliminazione diretta.

In Italia la prima disciplina ad introdurre i play-off fu la pallacanestro nel campionato di Serie A1 1977-1978. Per quanto riguarda il campionato italiano di calcio furono introdotti nella stagione 1993-94 limitatamente ai campionati di C1 e C2 (nella medesima stagione vi fu l’assegnazione, in via sperimentale, dei tre punti per la vittoria): in Serie D sono invece presenti dal 2002-2003.
La Serie B prevede i play-off dal 2004-05, con l’obiettivo di determinare la terza squadra promossa in Serie A (la prima e la seconda classificata sono promosse direttamente).

L'articolo PLAYOFF: la prima volta del Parma รจ condiviso da SportParma.