Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
D‘AVERSA: Nella ripresa non si è giocato. BOSCAGLIA: E‘ una vittoria meritata
D’AVERSA:

Le dichiarazioni nel post partita di Parma-Brescia direttamente dalla sala stampa dello stadio Tardini.

D’AVERSA: “Diverse volte l‘arbitro ha parlato con i capitani di entrambe le squadre per sospendere la partita, ma si è deciso di continuare a non giocare a calcio. Non costava nulla fermare la gara un attimo e parlarne anche con allenatori e staff, ma non lo dico perchè abbiamo perso, ci mancherebbe altro. Le scelte di formazione non le ho fatte secondo il meteo, ma le faccio in base al lavoro della settimana; avevamo diversi giocatori reduci da infortunio e a maggior ragione su un campo del genere era meglio non rischiarli. Di tutta la gara si può analizzare soprattutto il primo tempo, dove abbiamo fatto abbastanza bene, ed è stato bravo Minelli su Insigne anche se in quell‘occasione si poteva fare meglio.
Avremmo potuto pareggiare nel secondo tempo. Poi è chiaro che in un campo del genere chi va in vantaggio rischia di portare a casa il risultato. Loro sono stati bravi in una palla inattiva, ingenua da parte nostra. L’espulsione di Scavone? in certe situazioni può esserci qualche parola di troppo. Si poteva evitare da parte del guardalinee ma anche da parte nostra perché così possiamo andare in difficoltà perdendo un giocatore.
Nell‘ultimo cambio ho messo Sierralta per sfruttare il suo fisico. Dal punto di vista tattico, nel primo tempo abbiamo avuto troppa fretta di sfondare direttamente, quando si gioca con un modulo come il 3-5-2 l‘obiettivo era cercare di farli aprire a centrocampo, abbiamo creato situazioni pericolose ma non le abbiamo sfruttate”.

IACOPONI: “Giocare il secondo tempo era praticamente quasi impossibile. Abbiamo cercato di arrivare in qualche modo il più vicino possibile alla porta. Purtroppo, non ci siamo riusciti in maniera concreta. Ci abbiamo, però, provato sino alla fine. Peccato, perchè non dovevamo prendere quel gol. E‘ venuto su una palla inattiva, oggi l‘unico modo di segnare forse era questo. C‘è il rammarico per non aver portato a casa almeno un pareggio. Dobbiamo essere un po‘ più concreti, anche se con questo campo, soprattutto nella ripresa, non abbiamo potuto sviluppare le giocate che avevamo preparato. Domani riprenderemo a lavorare, pensando al Perugia”.

DI GAUDIO: “Sembrava calcio saponato, era impossibile portare avanti la palla. Potevamo concretizzare bene nel primo tempo l‘occasione di Insigne, però è stato fortunato il loro portiere. Poi ha fatto una buona parata anche il nostro, Frattali. Queste sono partite che si sbloccano solo così, su un calcio piazzato. Abbiamo avuto alcune occasioni, è vero, ma se non butti la palla dentro queste partite non le vinci. Dobbiamo fare tesoro degli errori compiuti e pensare al nostro prossimo impegno. Dobbiamo fare più punti possibili, perchè per noi è importantissimo. Sabato andremo a Perugia, dove affronteremo un‘ottima squadra, una di quelle formazioni attrezzate per fare un campionato da protagonista. Dobbiamo andare a Perugia cercando di portare a casa più punti possibili. La nostra prestazione non è stata male, però non si possono neanche commentare eventuali errori tattici visto il campo del secondo tempo. In una situazione del genere eventuali mancanze tattiche sono incommentabili. Dobbiamo essere forti, perchè le sconfitte, se prese e assorbite con lo spirito giusto, possono aiutare a crescere”.

BOSCAGLIA: “Abbiamo sfruttato bene il calcio di punizione e vinto la partita meritatamente, nel finale avevamo anche l’occasione di raddoppiare con 3-4 ripartenze. “Partita difficile e lo sapevamo, abbiamo fatto un ottimo primo tempo partendo meglio, poi loro hanno avuto una grande occasione nel finale. Sfida comunque molto equilibrata, eravamo sul pezzo. Nella ripresa è stata una partita di altri tempi, abbiamo vissuto soprattutto su palle da fermo. Dobbiamo migliorare la fase difensiva, ma abbiamo ampi margini di miglioramento”.

L'articolo D’AVERSA: “Nella ripresa non si è giocato”. BOSCAGLIA: “E’ una vittoria meritata” รจ condiviso da SportParma.